HomeEnergit timeEcobonus 2020: c’è la proroga per le detrazioni fiscali

Ecobonus 2020: c’è la proroga per le detrazioni fiscali

da Redazione | 10 Novembre 2019

Con la nuova Legge di Bilancio 2020 il governo proroga al 31 dicembre 2020 l’Ecobonus, il Bonus ristrutturazione e il Bonus mobile, puntando ad incentivare con gli sgravi fiscali i lavori di riqualificazione energetica degli edifici nonché quelli di ristrutturazione e messa in sicurezza degli immobili.

Nel documento programmatico di bilancio del Ministero dell’Economia e delle Finanze si annuncia, infatti, una conferma della proroga dei bonus casa al 2020 e viene introdotta una nuova agevolazione edilizia per i lavori sulle facciate esterne degli edifici, il Bonus facciate.

Se nessuna modifica è prevista per le aliquote delle agevolazioni, si prospettano invece alcune novità relative allo sconto immediato in fattura, applicabile come alternativa alle detrazioni fiscali.

Ecco tutti i dettagli delle prossime misure racchiuse ed elencate all’interno del documento programmatico di bilancio 2020 approvato dal Governo e inviato a Bruxelles.

Ecobonus 2020: proroga detrazioni riqualificazione energetica

La prima proroga prevista dalla Legge di bilancio 2020 riguarda le detrazioni fiscali per i lavori di riqualificazione energetica, che fino al 31 dicembre 2020 potranno ricevere un bonus sulle spese sostenute.

Le detrazioni fiscali, ripartite in dieci quote annuali, più precisamente ammonteranno al 65% per:

  • lavori di riqualificazione energetica globale;
  • interventi sull’involucro degli edifici;
  • installazione di pannelli solari;
  • sostituzione di impianti di riscaldamento tradizionali;
  • acquisto e posa in opera di micro-generatori.

La detrazione fiscale scende invece al 50% per gli interventi di:

  • sostituzione di infissi;
  • acquisto e posa in opera di schermature solari;
  • installazione di caldaie a condensazione in classe A;
  • sostituzione di vecchi impianti di climatizzazione con impianti a biomassa.

Presumibilmente invariate al 70% resteranno, salvo diverse indicazioni, le aliquote sugli interventi di riqualificazione energetica estesi a parti comuni degli edifici condominiali.

Ecobonus 2020: proroga detrazioni ristrutturazioni

Per tutto il 2020 saranno prorogate anche le detrazioni fiscali previste per gli interventi di ristrutturazione edilizia.

Fino al 31 dicembre 2020, pertanto, chi effettuerà lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, lavori di risanamento conservativo o di ristrutturazione edilizia globale o interventi su immobili colpiti da calamità naturali, compresa l’adozione di misure anti sismiche, potrà usufruire di una detrazione Irpef pari al 50% delle spese sostenute.

Sono agevolati dalle detrazioni fiscali per tutto il 2020 anche interventi come la costruzione di box auto, opere di bonifica dell’amianto o lavori di messa in sicurezza da infortuni domestici.

Il limite massimo di spesa previsto per gli interventi di riqualificazione edilizia, comprese le parti comuni degli edifici condominiali dovrà ammontare a 96.000 euro per unità immobiliare.

Ecobonus 2020: bonus mobili e sismabonus

Per quanto riguarda gli altri bonus casa, le detrazioni fiscali sono prorogate al 2020 anche per il Bonus mobili ed elettrodomestici.

L’incentivo fiscale per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a risparmio energetico destinati ad immobili in ristrutturazione prevede un bonus del 50% sulle spese sostenute per un importo massimo di 10.000 euro.

Il Sismabonus, invece, ossia gli incentivi fiscali al 36% previsti per le spese di ristrutturazione e cura del verde privato, non subisce variazioni e mantiene la sua scadenza al 31 dicembre 2021.

Ecobonus 2020: quali sono le novità

Se i principali interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica degli immobili nel 2020 continueranno a ricevere gli incentivi statali senza importanti cambiamenti sulle aliquote, con la Legge di Bilancio 2020 si prospettano alcune novità e possibili cambiamenti riguardanti i lavori di ristrutturazione delle facciate e lo sconto in fattura per le piccole e medie imprese.

Bonus facciate al 90%

La principale novità dell’Ecobonus 2020 riguarda il Bonus facciate, una detrazione del 90% sulle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione della facciata esterna degli edifici.

La nuova agevolazione fiscale, che avrà durata di un anno, si attiverà presumibilmente a partire dal mese di Gennaio 2020, ma il rischio è quello di una sovrapposizione con gli incentivi per la ristrutturazione edilizia, pertanto ancora non è possibile conoscere tutti i dettagli di questa nuova detrazione.

Sconto in fattura

Anche lo sconto in fattura rientra tra i possibili ma non certi cambiamenti che potrebbero essere introdotti dalla Legge di Bilancio 2020 a favore delle piccole e medie imprese, minacciate dalla concorrenza degli operatori di settore.

Ad essere cambiato sarà probabilmente il meccanismo alla base dello sconto in fattura per le opere minori, ad esempio abbreviando i tempi di attesa per il credito di imposta, mentre per i lavori più importanti non sono previste modifiche.

Si contempla anche la possibilità di introdurre un eventuale rimborso a vantaggio delle piccole e medie imprese che non fossero riuscite a cedere il credito di imposta.

Pin It on Pinterest