HomeEnergit timeCome risparmiare energia sul Mac

Come risparmiare energia sul Mac

da | 12 Dicembre 2018

Piccoli accorgimenti, spesso del tutto trascurati nella routine quotidiana, consentono un notevole risparmio energetico, ad esempio, un uso corretto e consapevole degli elettrodomestici e di tutti gli altri strumenti che, per lavoro o svago, utilizziamo nel corso della giornata, tra questi i computer.

Lo sapevi che un computer domestico che funziona per circa 9 ore al giorno può consumare fino a 175 kWh in un anno?

In particolare se utilizzi abitualmente un computer Mac OS X saprai che nella modalità attiva questo dispositivo utilizza il massimo della sua potenza, ma quello che di sicuro non stai considerando è l’elevato consumo energetico che ne deriva anche in stato di inattività!

Ecco quattro consigli che puoi mettere subito in pratica per risparmiare energia sul Mac.

  1. Imposta correttamente la funzione di risparmio energia

Se utilizzi un computer desktop è sufficiente accedere al pannello “preferenze di sistema” del Mac OS X per  impostare il risparmio energetico di display e dischi rigidi.

Un’icona a forma di lampadina, che identifica la funzione chiamata appunto “risparmio energia”, permette di impostare l’intervallo di tempo che precede la messa in stato di stop del display. Attivando l’accesso al network tra le opzioni è possibile riattivare il Mac in caso di accesso da parte da uno o più utenti alle risorse condivise, mentre abilitando con una spunta Power Nap è possibile interrompere lo stato di stop del computer per controllare la posta o eventuali aggiornamenti.

Tra le opzioni aggiuntive su Mac mini, iMac e Mac Pro, vi è anche la possibilità di avviare automaticamente il computer in caso di caduta di tensione o spegnimento improvviso.

Sui MacBook Pro, MacBook Air e MacBook si possono impostare opzioni diverse accedendo ai due pannelli “batteria” e “alimentatore di corrente”, consentendo di attivare lo stato di stop in caso di inattività per alcuni minuti quando il pc è alimentato a batteria o scegliere che il computer non vada mai in stop quando è alimentato a corrente. 

  1. Stacca la spina del tuo computer

Che si tratti di un carica batterie del cellulare, di un televisore o di un computer Mac, come in questo caso, il discorso non cambia: lasciare inserita la presa di corrente del dispositivo, una volta spento, causa un dispendio energetico da non trascurare, ecco perché il terzo consiglio da seguire attentamente per risparmiare energia è semplicemente quello di staccare sempre la spina in caso di inutilizzo del dispositivo.

  1. Non utilizzare la modalità stand by

Sebbene possa essere la più comoda e veloce da utilizzare, la modalità stand – by non è certo la più economica per il tuo portafoglio!

Se stai cercando di capire come risparmiare energia sul Mac, ricordati di mettere in pratica il più semplice di tutti i suggerimenti: predisponi sempre il tuo computer allo stato di stop quando non intendi farne uso. La modalità “attesa” è responsabile di un surplus di consumo energetico di oltre il 30%, perché non tagliare i costi con un semplice gesto?

  1. Disattivare la connessione internet

Altrettanto semplice è disattivare la connessione internet in caso di inutilizzo: un altro accorgimento pratico e veloce con cui potrai risparmiare energia sul Mac mentre lavori sui tuoi documenti!

Spegni il router wifi e i collegamenti Bluetooth quando non ne hai bisogno. Fai lo stesso con qualsiasi altro dispositivo: le tecnologie wireless (wifi o 4G) richiedono molta più energia delle reti via cavo, collegare il pc via cavo (Ethernet) quando possibile.

Inizia il tuo risparmio consapevole!

Pin It on Pinterest