HomeEnergit timeConviene ancora mettere il fotovoltaico in casa?

Conviene ancora mettere il fotovoltaico in casa?

da Redazione | 10 Gennaio 2020

L’impianto fotovoltaico rappresenta uno dei sistemi di produzione di energia pulita più utilizzati in ambito domestico per la sua convenienza economica e la sostenibilità ambientale.

Se è vero che l’installazione dei pannelli fotovoltaici per lungo tempo è stata oggetto di detrazioni fiscali, negli ultimi anni gli incentivi hanno subito una rimodulazione riducendone i vantaggi economici.

Dunque conviene ancora mettere il fotovoltaico in casa?

Prima di rispondere a questa domanda, evidenziando i principali vantaggi nell’installare un impianto fotovoltaico, apriamo una piccola parentesi per analizzare nel dettaglio come funziona il fotovoltaico e in che modo sfruttarlo per risparmiare.

Pannelli solari: come funzionano e in che modo sfruttarli

I pannelli fotovoltaici permettono di convertire l’energia solare in energia elettrica attraverso il collegamento dell’impianto ad un inverter, che a sua volta consente di trasformare la corrente continua prodotta in alternata.

Attraverso un contatore bidirezionale il sistema fotovoltaico si collega direttamente all’impianto elettrico domestico ma al tempo stesso si connette in bassa tensione alla rete elettrica nazionale.

Questo duplice collegamento permette, da una parte di sostentare il fabbisogno energetico di casa autoproducendo la corrente necessaria, dall’altra esso consente di immettere l’energia prodotta in eccedenza direttamente in rete, la quale viene prelevata nelle ore notturne.

Attraverso il rimborso dello scambio sul posto, è possibile recuperare la quota di energia e i servizi di rete, dunque circa il 60% del costo del Kwh, mentre l’autoconsumo permette un risparmio pari al 100% del costo del Kwh.

Una terza soluzione per risparmiare con i pannelli fotovoltaici è l’uso di batterie come sistemi di accumulo dell’energia prodotta in eccedenza, da utilizzare in un secondo momento.

Se sfruttato nel modo corretto, l’impianto fotovoltaico conviene e permette di ottenere un notevole risparmio sui consumi, riducendo, così, il costo delle spese domestiche per l’energia elettrica.

Ecco quali sono i principali vantaggi del fotovoltaico e quali regole seguire per guadagnare nell’installare un impianto fotovoltaico in casa.

Installare un impianto fotovoltaico: vantaggi e regole per risparmiare

Installare un impianto fotovoltaico in casa conviene essenzialmente per due motivi, il primo è la produttività assicurata e il secondo è il risparmio offerto.

Produttività garantita

I pannelli fotovoltaici, se installati in modo efficiente, permettono di ottenere la massima garanzia dei componenti ed un’eccellente produttività.

I pannelli di un impianto di alta qualità hanno una durata di almeno 25 anni e assicurano una potenza pari ad almeno l’80% anche successivamente al periodo di massima efficacia.

Anche la quantità di energia prodotta risulta essere sempre garantita, anche quando la produzione fosse inferiore alla stima effettuata inizialmente, in questo caso è possibile infatti ottenere un rimborso.

Risparmio

Installare il fotovoltaico in casa significa assicurarsi una buona percentuale di risparmio grazie all’autoproduzione di energia elettrica, resa possibile dalla posa in opera sul tetto di appositi pannelli che consentono di limitare la quantità di corrente acquistate in rete.

Grazie ai sistemi di accumulo è possibile, inoltre, aumentare notevolmente la quota di autoconsumo e immagazzinare l’energia eccedente prodotta, ottenendo così anche un maggiore risparmio.

Se è vero che fino a qualche anno fa l’acquisto di un impianto fotovoltaico e la sua installazione richiedeva un investimento iniziale piuttosto oneroso, oggi i prezzi hanno subito un ridimensionamento notevole, pari quasi ad un terzo.

I costi legati all’installazione di un fotovoltaico devono, in ogni caso, essere rapportati a diverse variabili, che vanno dalle componenti dell’impianto (moduli, connettori, quadri ecc..), che rappresentano il 50% delle spese totali, alle spese di installazione, che coprono un buon 30% di quelle totali, dalla progettazione dell’impianto alla messa in opera fino al collaudo.

A ciò si aggiungono i costi amministrativi, che, pur rappresentando soltanto il 20% circa della spesa totale, incidono nel ridurre il ritorno economico dell’investimento.

Il risparmio, in generale, è legato alla collocazione geografica dell’impianto, alla percentuale di autoconsumo che esso è in grado di conseguire rispetto al totale dell’energia prodotta, ma esistono alcuni modi per ottimizzare i consumi ed aumentare i guadagni con il fotovoltaico:

  • Installa un impianto più grande.
  • Applica un timer agli elettrodomestici per sfruttare al massimo l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico e ottenere un guadagno finale molto più elevato.
  • Abbina il fotovoltaico alle pompe di calore.

Se ancora non ti è chiaro il motivo per cui il fotovoltaico conviene, ecco dieci ragioni per cui i pannelli solari sono considerati i più convenienti.

Conviene ancora mettere il fotovoltaico in casa? 10 motivi per installarlo

Gli impianti fotovoltaici, nonostante la riduzione degli incentivi fiscali negli anni, sono ancora considerati tra i sistemi più convenienti di autoproduzione di energia pulita.

Ecco 10 validi motivi per cui conviene installare i pannelli solari:

Investimenti ammortizzati in poco tempo

I costi iniziali di investimento per l’acquisto e la posa in opera del fotovoltaico possono essere ammortizzati con facilità in dieci o al massimo dodici anni, a fronte di una percentuale di autoconsumo pari all’80% e perfino al 90%.

Un sistema classico, ossia non di accumulo, permette di ridurre i tempi a 4-5 anni ma ovviamente con un minore risparmio a fronte di un autoconsumo nettamente inferiore.

Manutenzione minima

Installare un impianto fotovoltaico conviene anche per i costi minimi di manutenzione richiesta dalle componenti, che si prestano molto bene all’esposizione all’aria aperta, garantendo una durata dei pannelli che può arrivare anche a 35 anni.

Batterie efficienti

Gli impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo sono considerati i più convenienti da installare grazie all’efficienza ed alla durata delle batterie moderne, i cui costi oggi si aggirano intorno ai 1000€ a kWh, ben più contenuti rispetto a quelle al litio.

Maggiore valore dell’immobile

L’installazione dei pannelli solari sul tetto di un’abitazione conviene per aumentare il valore della propria abitazione, che guadagnerà notevolmente in efficienza energetica a fronte di una notevole riduzione dei costi delle utenze.

Riduzione dell’inquinamento

Un altro valido motivo per cui installare il fotovoltaico conviene è legato all’ambiente.

In uno scenario mondiale sempre più preoccupante, dove il fenomeno del surriscaldamento globale rischia di compromettere la salute dell’intero Pianeta, scegliere di installare i pannelli solari significa compiere un’azione concreta per ridurre le emissioni nocive nell’atmosfera e l’effetto serra.

Grazie all’installazione del fotovoltaico è possibile autoprodurre una forma di energia pulita, rinnovabile e inesauribile, senza scarti dannosi per la salute umana.

Detrazioni fiscali

Per quanto gli incentivi fiscali siano notevolmente diminuiti, l’installazione di impianti fotovoltaici permette comunque di usufruire di detrazioni fiscali al 50%, distribuite in 10 anni, sulle spese sostenute per la realizzazione degli impianti solari.

Praticità

Il fotovoltaico conviene per la praticità d’uso, grazie a sistemi controllo remoto dei principali dati, da quelli relativi all’inclinazione all’energia prodotta ed alle eventuali problematiche su cui intervenire.

Versatilità

Installare un impianto fotovoltaico in casa conviene anche per la versatilità che il sistema garantisce, che offre innumerevoli potenzialità.

Questo è il caso ad esempio del solare termico, che assicura a chi lo installa una notevole autosufficienza, consentendo un netto risparmio anche sulle spese per il gas semplicemente con la produzione di acqua calda.

Pannelli riciclabili

Oltre ad essere a basso impatto ambientale, i pannelli fotovoltaici sono riciclabili all’80% in quanto composti da silicio, arrivando in alcuni casi anche al 100%.

Disponibilità di polizze e finanziamenti

Installare un impianto fotovoltaico conviene anche per la possibilità che il sistema offre di usufruire di convenienti polizze assicurative a copertura degli eventuali rischi o di piani di finanziamento che ne agevolano l’acquisto.

Pin It on Pinterest