HomeEnergit timeRisparmio energetico con i pannelli solari

Risparmio energetico con i pannelli solari

da Redazione | 28 Maggio 2019

I pannelli solari termici oggi rappresentano una valida soluzione per il risparmio energetico, oltre ad essere una scelta ecologica ed economicamente conveniente per aumentare il valore della propria abitazione.

L’installazione di un impianto fotovoltaico consente, infatti, di ridurre notevolmente i consumi accumulando energia solare durante il giorno per sfruttarla anche di notte, riuscendo così a coprire l’intero fabbisogno energetico domestico.

Grazie a un posizionamento ottimale dei pannelli solari sul tetto, il cui numero varia in base alle sue dimensioni e alle esigenze del cliente, la progettazione di un impianto fotovoltaico può essere ottimizzata per accumulare la maggiore quantità di energia possibile.

Ecco come funziona un impianto fotovoltaico e in che modo è possibile risparmiare sui consumi domestici con i pannelli solari.

Impianto fotovoltaico: come funziona

Un impianto fotovoltaico è un sistema in grado di convertire la radiazione solare in energia elettrica attraverso l’uso di moduli o pannelli solari, che possono essere di varie tipologie ovvero piani, sottovuoto, con circolazione ad acqua e con il glicole.

Il sistema fotovoltaico è dotato di collegamento ad un inverter, un dispositivo elettronico grazie al quale è possibile trasformare la corrente prodotta in modo continuo dai pannelli in corrente alternata per poterla utilizzare al meglio e canalizzarla nell’abitazione.

L’impianto fotovoltaico più diffuso e utilizzato, chiamato on-grid, è direttamente connesso sia al sistema elettrico domestico che alla rete elettrica nazionale grazie al contatore bidirezionale.

Grazie a questo sistema è possibile dunque sia autoprodurre l’energia per soddisfare adeguatamente il fabbisogno energetico domestico che utilizzare l’energia prodotta in eccedenza per immetterla in rete all’occorrenza, pagandola a prezzo di mercato.

Il sistema modulare di pannelli solari installato sul tetto permette di soddisfare le esigenze energetiche per l’illuminazione, la produzione di acqua calda, il riscaldamento dell’ambiente, l’uso degli elettrodomestici.

Ecco quali sono i principali vantaggi in termini economici offerti da questi sistemi di produzione di energia.

Pannelli solari e risparmio economico

I sistemi di autoproduzione di energia che utilizzano i pannelli solari rappresentano un ottimo investimento con benefici economici a lungo termine.

Il solare fotovoltaico è un impianto che può avere una durata media di circa 20/25 anni, permettendo di recuperare nel tempo i costi iniziali di installazione, oltre a garantire innumerevoli benefici in termini economici, tra i quali:

  • Minore manutenzione degli elettrodomestici. L’acqua calda prodotta grazie ai pannelli solari è pronta all’uso in quanto risulta priva di sostanze nocive quali il calcare, per questo motivo garantisce la longevità nel tempo degli elettrodomestici, che, sottoposti a minore usura, permetteranno di ridurre al minimo i costi per la manutenzione.Funzionando in modo efficiente, inoltre, gli elettrodomestici garantiranno una riduzione dei consumi domestici riducendo al massimo gli sprechi.
  • Risparmio sulla bolletta della luce e del gas. Grazie all’impianto fotovoltaico è possibile autoprodurre l’energia necessaria al proprio fabbisogno energetico senza necessariamente utilizzare la corrente in rete, così evitando di sostenere elevate spese in bolletta.L’uso dei pannelli solari assicura anche un buon risparmio sulla bolletta del gas: installando un sistema ibrido che combini lo sfruttamento dei pannelli solari termici con i pannelli fotovoltaici è possibile ridurre le spese per il gas del 50%, garantendo inoltre minori emissioni di anidride carbonica.
  • Aumento della classe energetica dell’immobile. L’installazione di un impianto solare termico permette di aumentare il livello di efficienza energetica di un immobile e dunque il suo valore sul mercato.

Nonostante questi evidenti vantaggi legati ai pannelli solari, per valutare il risparmio economico derivante dall’installazione di un impianto fotovoltaico è necessario prendere in considerazione tutti i costi, che si possono riassumere in tre punti fondamentali:

  • fornitura dell’impianto ossia le spese per moduli, connettori, inverter ecc (circa il 50% del totale);
  • installazione ossia i costi per la progettazione, la messa in opera e il collaudo dell’impianto (pari al 30% circa della spesa totale);
  • costi amministrativi ossia le spese per le pratiche di allacciamento (circa il 20% del totale).

Fortunatamente queste spese possono essere ammortizzate grazie alle detrazioni fiscali: ecco come funzionano e come ottenerle.

Pannelli solari e agevolazioni fiscali: come funziona l’Ecobonus

L’acquisto e l’installazione di un impianto fotovoltaico per produrre energia domestica è agevolato dai bonus fiscali per la casa.

Come previsto dalla Legge di Stabilità, infatti, l’Ecobonus riserva una detrazione fiscale a tutti cittadini e contribuenti aventi un diritto reale sull’immobile che eseguano interventi di efficientamento energetico della propria abitazione.

Le detrazioni Irpef previste ammontano al 50% per le spese di ristrutturazione edilizia, ripartite in dieci anni.

L’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda ad uso domestico o industriale l’Ecobonus prevede invece agevolazioni fiscali al 65%, con un limite massimo di detrazione pari a 60.000 euro.

Per ottenere gli incentivi fiscali i pannelli solari devono possedere una certificazione di qualità ed essere garantiti almeno cinque anni.

La detrazione fiscale prevista dall’Ecobonus per la riqualificazione energetica è stata prorogata dalla Legge di Bilancio 2019 fino al 31 dicembre 2019 e fissata al 50%, coprendo il costo totale dell’impianto e le relative spese ad esso connesse.

Come ottenere l’agevolazione fiscale

Per ottenere l’agevolazione Irpef e usufruire dei vantaggi dell’Ecobonus è necessario effettuare il pagamento delle spese esclusivamente attraverso bonifico bancario, fornire copia della certificazione energetica dell’edificio e la copia della fattura che attesti l’acquisto dei pannelli solari e le spese di installazione.

A ciò si aggiunge l’invio della scheda descrittiva dell’intervento da inoltrare online all’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) attraverso apposito portale.

Energit ti aiuta a trovare le migliori soluzioni di risparmio energetico per ridurre i costi della tua bolletta: contattaci per scoprire le migliori offerte e i prezzi vantaggiosi studiati per te!

Pin It on Pinterest