HomeEnergit timeCome risparmiare sulla bolletta elettrica

Come risparmiare sulla bolletta elettrica

da | 10 Marzo 2019

Il modo migliore per iniziare a risparmiare sui costi dell’elettricità è utilizzarla in modo intelligente: dall’illuminazione della tua casa agli elettrodomestici che utilizzi ogni giorno, ogni fonte di energia domestica può essere gestita con maggiore consapevolezza adottando piccole astuzie quotidiane per ridurre le spese.

Ecco alcuni consigli che Energit ti dà per ottimizzare i tuoi consumi, salvaguardare l’ambiente e risparmiare sulla bolletta elettrica.

Bolletta elettrica: i consigli per risparmiare

Frigorifero

Il tuo frigorifero consuma più elettricità di tutti gli altri elettrodomestici da cucina. Per ridurre il tuo consumo energetico è necessario eseguire una corretta manutenzione: pulire le bobine due volte all’anno, ad esempio, ti permetterà di migliorarne l’efficienza del 30-50%. Mantieni la temperatura del frigorifero tra 35° e 38°e il congelatore tra 0°e 5°per garantirne un funzionamento ottimale che assicuri un risparmio energetico.

Sostituisci i vecchi modelli: i frigoriferi fabbricati prima del 2001 utilizzano almeno il 40% in più di elettricità rispetto ai nuovi modelli Energy Star. Sostituire un frigorifero inefficiente con un modello ad alta efficienza energetica può aiutarti a ridurre notevolmente i consumi e risparmiare sulle bollette.

Climatizzatore

Circa la metà dei tuoi costi in bolletta sono legati al riscaldamento e raffreddamento dell’ambiente.

I condizionatori d’aria collocati alla luce diretta del sole consumano fino al 10% di elettricità in più: fai in modo di disporre le unità in prossimità delle finestre sul lato nord della casa o utilizza una tenda da sole al di sopra di esse.

Esegui correttamente la manutenzione del tuo impianto per ridurre al minimo gli sprechi di energia, rivolgiti a un professionista che ogni due/tre anni controlli il corretto funzionamento delle parti elettriche. Se il tuo impianto è datato (soprattutto se ha più di dieci anni), puoi ridurre i costi di manutenzione fino al 30% sostituendolo con un modello ad alta efficienza energetica.

Il livello di efficienza di un condizionatore d’aria è misurato dal rapporto di efficienza energetica stagionale (SEER o Seasonal Energy Efficency Ratio): più alto è il numero, più efficiente è l’unità. Acquista i climatizzatori con un punteggio di alta efficienza pari almeno a 13 o 14 SEER.

Computer e tv

Secondo il Dipartimento dell’Energia, il 75% dell’elettricità viene consumata quando gli apparecchi elettrici di casa sono in modalità stand-by: questi “vampiri energetici” assorbono energia elettrica tutto il giorno, facendo lievitare i tuoi costi in bolletta. Scollega i tuoi dispositivi elettronici o collegali ad una presa multipla, quindi spegni l’interruttore: i computer e le tv di nuova generazione dispongono di un chip di memoria che conserva le impostazioni e le ripristina all’accensione, non preoccuparti di perderle!

Lavatrici e asciugabiancheria

Utilizzare il prelavaggio per ogni ciclo causa un dispendio energetico piuttosto elevato: i nuovi modelli di lavatrici ad alta efficienza energetica ti assicurano ottimi risultati anche a basse temperature, acquista un modello che soddisfi le linee guida di efficienza energetica. L’etichetta degli elettrodomestici ci aiuta a individuare la classe energetica ottimale per i consumi domestici: gli apparecchi di classe A aiutano a ridurre i consumi elettrici del 30%, garantendo un risparmio annuo in bolletta di oltre 500 euro. Se utilizzi abitualmente l’asciugabiancheria, ricordati di pulire il condotto di scarico almeno una volta all’anno: un filtro intasato riduce drasticamente l’efficienza dell’apparecchio, sia esso a gas o elettrico.

Fai in modo che esso non si raffreddi tra i carichi in quanto un essiccatore caldo consuma meno energia, ricordati di far funzionare l’asciugatrice fino a quando i vestiti non sono completamente asciutti per evitare di danneggiarli.

Scaldabagno

Risparmia sul riscaldamento dell’acqua installando un timer in modo da non sprecare elettricità e riscaldare soltanto l’acqua che si trova nel serbatoio.

Se utilizzi lo scaldabagno elettrico soltanto in alcuni momenti della giornata, mantenere l’acqua calda 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 aumenterà notevolmente il tuo consumo energetico, facendo lievitare anche i costi in bolletta. Utilizzare un timer ti permetterà, con un programma giornaliero o settimanale, di riscaldare l’acqua solo quando ne hai davvero bisogno, permettendoti di ridurre notevolmente i tuoi consumi.

Per rendere il tuo scaldabagno ancora più efficiente, svuota il serbatoio ed elimina eventuali sedimenti, avvolgilo inoltre in una coperta isolante se risulta caldo al tatto, eviterai in questo modo eventuali dispersioni di calore.

Lampadine a LED

Sostituire lampadine a incandescenza con lampadine a LED è uno dei modi più veloci e semplici per risparmiare denaro e ridurre i costi per l’illuminazione domestica. Le lampadine LED durano fino a dieci volte più di quelle compatte e quaranta volte più a lungo delle normali lampadine a incandescenza, questo ti aiuterà a ridurre notevolmente le spese per i tuoi consumi.

Puoi anche utilizzare i sensori di movimento (o di presenza) per accendere e spegnere automaticamente le luci quando ne hai bisogno o acquistare corpi illuminanti con sensori incorporati per risparmiare sull’elettricità.

Forno e microonde

Preoccupati di mantenere puliti ed efficienti forno e microonde: residui di cibo e sporcizia possono interferire con i tempi di cottura e sprecare energia extra.

Esegui una pulizia accurata e regolare del piano di cottura, ma anche del piano vetrato e della ventola, senza tralasciare la guarnizione: un sigillo rotto, allentato o sporco non consente alla porta del forno di chiudersi correttamente e favorisce la dispersione di calore.

Per risparmiare sui tuoi consumi spegni il forno circa dieci minuti in anticipo e il cibo continuerà a cuocere, per riscaldare gli alimenti utilizza quando possibile il microonde o i forni per tostapane.

Oltre a ridurre i consumi con un uso ottimale di apparecchi elettrici ed elettrodomestici, per risparmiare sulla bolletta elettrica è necessario intervenire sui costi, al fine di ridurre la spesa annua relativa all’elettricità.

Energit ti aiuta a scegliere tra le offerte luce e le tariffe più indicate senza vincoli di fasce orarie.

Il servizio di maggior tutela, che è ancora in vigore ma entro il 2020 sarà abolito, oggi sottopone l’utente ad un prezzo per la componente energia stabilito annualmente dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI) e aggiornato trimestralmente.

Con la liberalizzazione del mercato, avvenuta nel 2007, chi non ha cambiato fornitore si trova ancora a pagare una tariffa poco conveniente, mentre chi ha effettuato il cambio di gestore, scegliendo tra le varie compagnie del libero mercato, ha la possibilità di usufruire di tariffe più vantaggiose e diversificate e di un’ampia libertà decisionale.

Le offerte Energit ti garantiscono il prezzo della componente energia a tempo indeterminato, con un notevole vantaggio in bolletta, maggiore trasparenza e nessun costo di attivazione.

Per risparmiare in bolletta è necessario scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze di consumo: compilando l’apposito form del sito puoi scoprire le soluzioni di risparmio energetico che Energit ti offre per tagliare i costi in bolletta, inserisci i tuoi dati e scopri le offerte luce più convenienti per la tua casa e la tua impresa.

Pin It on Pinterest