HomeEnergit timeCome risparmiare energia con il PC

Come risparmiare energia con il PC

da Redazione | 10 Luglio 2019

Un normale computer in funzione almeno nove ore al giorno può arrivare a consumare fino a 175 KWh in un anno, gravando pesantemente sui costi in bolletta.

Se a ciò si aggiunge l’elevata quantità di anidride carbonica emessa nell’atmosfera diventa assolutamente necessario risparmiare energia con il pc per tagliare le spese e al tempo stesso salvaguardare l’ambiente.

Fortunatamente è possibile mettere in atto alcuni accorgimenti e piccoli gesti quotidiani per ridurre i consumi energetici durante l’uso del pc, ad esempio impostare il risparmio energetico.

Questa opzione di risparmio energia permette di ridurre ai minimi termini i consumi di energia del tuo pc, prolungandone la durata della batteria in caso di utilizzo di computer portatile.

Il sistema operativo Windows include questa funzione tra le opzioni di risparmio energetico, ecco come attivarla in poche mosse per risparmiare energia con il pc.

Come attivare il Risparmio Energetico su Windows

Per attivare la funzione di Risparmio Energetico su Windows è sufficiente accedere al Pannello di controllo del tuo computer dal tasto Start in basso a sinistra.

Tra le icone visualizzate sarà necessario cliccare su Opzioni risparmio energia e selezionare la voce Risparmio di energia per ridurre le prestazioni del tuo computer e consentire una netta diminuzione della quantità di energia consumata.

Per ridurre i consumi è possibile modificare anche le impostazioni del Risparmio di energia cliccando sulla voce Modifica impostazioni combinazione e scegliendo diversi parametri, tra cui il tempo di disattivazione del monitor in caso di inutilizzo prolungato.

Su Windows 10, in particolare, il risparmio energetico è attivabile in poche mosse: è sufficiente fare clic sul simbolo della batteria in basso a destra e scegliere tra due opzioni del selettore, Massima durata della batteria e Massime prestazioni.

Impostando la posizione del selettore al centro otterremo un buon equilibrio tra potenza e autonomia del computer, mentre lo spostamento verso destra può essere utile nel caso in cui si stia utilizzando un pc portatile in modo da incrementarne l’autonomia.

In questo caso, invece, spostando il selettore verso l’opzione Massime prestazioni è possibile ottenere una maggiore velocità del pc.

Per attivare altre modalità di attivazione automatica del risparmio energetico, particolarmente utili in caso di batteria in fase di esaurimento, è necessario accedere alla voce Impostazioni della batteria e selezionare l’opzione desiderata.

In alternativa è possibile accedere al menù tradizionale di gestione energia cliccando su Start, digitando Energia nella casella di ricerca e aprendo la voce Modifica Combinazione risparmio energia.

Come risparmiare energia con il pc: 7 consigli pratici

Indipendentemente dal sistema operativo utilizzato è possibile risparmiare energia con il pc adottando alcune semplici strategie per ridurre i consumi. Ecco 10 consigli pratici per ridurre gli sprechi e iniziare a risparmiare.

Attivare lo spin down

Alcuni sistemi operativi ammettono tra le impostazioni di risparmio energetico un rallentamento del disco rigido detto spin down, da attivare in caso di inutilizzo del computer per un periodo di tempo prolungato.
Verifica se è presente tra le opzioni del tuo pc e attivalo, potrai risparmiare fino al 90% dell’energia consumata dall’hard disk.

Disattivare lo schermo

Lo schermo è spesso responsabile di un eccessivo consumo di energia rispetto ad un semplice oscuramento del monitor, disattivalo per assicurarti un buon risparmio energetico.

Disabilitare wi-fi e connessione a internet

In caso di inutilizzo disattiva le connessioni wireless per evitare un inutile dispendio energetico.

Spegnere sempre il computer ed evitare lo stand-by

Il pc e tutti i dispositivi elettrici sono veri e propri vampiri energetici in quanto continuano a consumare energia in stand by e sono responsabili del 30% dei costi della bolletta.
Ricordati di spegnerli per risparmiare energia avendo cura di staccare la presa del pc quando non lo utilizzi in quanto è in grado di consumare energia anche da spento.

Scegliere un pc LCD a cristalli liquidi

Un computer con schermo piatto o a cristalli liquidi consuma dal 50% al 70% di energia in meno rispetto ad un pc tradizionale a tubo catodico.

Optare per un portatile

Se intendete acquistare un computer nuovo, per risparmiare energia scegliete un portatile, i consumi sono nettamente inferiori rispetto a quelli di un computer fisso.
Abbiate cura di mantenerlo ad almeno 1 centimetro di distanza dalla superficie del tavolo o della scrivania per evitarne il surriscaldamento.

Ridurre la luminosità dello schermo per favorire il risparmio energetico.

Il risparmio non è solo la riduzione dei prezzi ma anche la riduzione dei consumi superflui, questa è la mission di Energit.

Contattaci per conoscere tutte le soluzioni per il risparmio energetico pensate per rendere la tua bolletta più leggera e inizia subito a risparmiare.

Pin It on Pinterest